Tipologia della costruzione - NOINAVI

NOINAVI
Logo compassosquadra
Vai ai contenuti

Tipologia della costruzione

Costruzione
Tipo di costruzione
La metodologia di realizzazione delle strutture navali si suole suddivide in due principati tipologie.
Costruzione trasversale
Questo tipo di costruzione era il più comunemente utilizzata nel passato. Oggi si usa ancora per modeste costruzioni o per casi in cui fosse necessario sostenere carichi su pià ponti.
Questo tipo di costruzione si identifica pe il suo numero di "anelli" collegati da elementi longitudinali. Per "anello" si intende una strutture chiusa o parzialmente chiusa su se stessa, composta da madiere, costola, baglio ed ancora costola che si chiude sull'altra estremità del madiere. L'anello potrebbe anche essere parzialmente aperto in corrispondenza della boccaporta. L'insieme di numerosi anelli costituisce l'ossatura della nave.
Il corpo umano, mirabilmente strutturato, pone la spina dorsale come elemento di sostegno del torace, delle braccia, nonché della testa. Le costole sono vincolate elasticamente alla spina dorsale, che formando due semi-gabbie, si riuniscono tramite lo lo sterno.
La nave è molto simile: la sua robustezza è data dalla chiglia ed il suo paramezzale che ne costituiscono la spina dorsale. Il suo volume si realizza con strutture, anch'esse denominate per similitudine: costole. Queste si chiudono in sommità con un'altra struttura parallela alla chiglia, detta "anguilla:
Con la similitudine al corpo del regno animale, si è estremamente semplificata la tipologia di costruzione "trasversale" realizzata sin dalla nave più antica a noi nota.
La costruzione "trasversale" è formata da anelli generalmente chiusi. Nella parte bassa della nave ci sarà il madiere; dalle sue estremità si dipartiranno strutture verticali denominate costole. Le  estremità superiori delle costole si collegano fra di loro tramite una struttura denominata baglio. madiere, costole e baglio costituiscono un anello continuo, chiuso. molti di questi anelli, opportunamente distanziati, costituiranno il corpo della nave. Questi anelli, elementi trasversali, come le costole di un organismo vivente, non sono indipendenti fra di loro, ma sono vincolati l'uno all'altro tramite il paramezzale centrale in basso e l'anguilla in alto. Normalmente troveremo altri elementi paralleli a questi, per conferire maggior robustezza alla nave.
Costruzione ad anello
Costruzione longitudinale
La disposizione delle strutture offre alla nave una eccellente risposta alle sollecitazioni longitudinali di flessione: Questa tipologia di costruzione la si adotta per la realizzazione delle navi di grandi dimensioni.
Longitudinal constr
Struttura trasversale del bulbo
Bulkcarrier o Rinfusiera
Disegno della sezione trasversale di una bulkcarrier a singolo scafo.
La costruzione è di tipo mista, ovvero longitudinale sul fondo e cielo, trasversale sui fianchi.
La costruzione longitudinale soddisfa ad una migliore risposta agli sforzi doviti alla flessione longitudinale, ponendo la parte resistente ove lo stress è maggiore.
Per evidenti necessità di scorrimento del carico la struttura è verticale nelle stive, ovvero di tipo "trasversale".
La struttura longitudinale non sarebbe utile perché a metà altezza della nave ci si trova in corrispondenza del piano neutro. (vai ad asse neutro).
Discontinuità costruttiva
Struttura bulkcarrier
Rinfusiera
Bulkcarrier
Immagine di una bulkcarrier di grandi dimensioni.
La nave è a singolo scafo.
Si noti l'inclinazione delle tramogge di sottocoperta (upper hopper tanks).
Bulkcarrier hold
La struttura delle navi rinfusiere è di tipo longitudinale.  Nelle stive però la struttura è di tipo trasversale, Si evitano così accumuli di carico sulle strutture
Paratia stagna
Rinfusiera
Stiva con carico parziale. Si noti la paratia trasversale di tipo corrugato.
Hi hopper tank
Hi Hopper Tank
Vista interna di una hopper tank superiore
La tramoggia superiore è posta, longitudinalmente da entrambi i lati della nave in alto alla stiva. l'inclinazione è tale da contrastare l'effetto negativo dello scorrimento del carico. Tale azione ridurrebbe la stabilità della nave. Inoltre lo specchio libero è ridotto rispetto alla intera larghezza della stiva. Con questo semplice espediente, lo specchio libero del materiale rinfuso spostato, avrebbe un effetto marginale sulla stabilità, in quanto prossimoal piano di simmetria.
Petrolire
Nave cisterna
La nave è realizzata con struttura longitudinale. I correnti (longitudinali) sono legati fra di loro da anelli rinforzati, costituiti da madieri, costole e bagli.
In questa costruzione si è optato per paratie stagne trasversali di tipo piano. I correnti montanti sono rinforzati da traversoni orizzontali.
Portacontainer
Boxship in fase di avanzata costruzione in bacino.
(Clicca sull'immagine per andare a "fabrication").
Fondo stiva
Portacontainer
Box ship in fase di avanzata costruzione in bacino.
Torna ai contenuti