Partizioni antincendio e integrità strutturale - NOINAVI

NOINAVI
Logo compassosquadra
Vai ai contenuti

Partizioni antincendio e integrità strutturale

SOLAS > Capitolo II-2
Divisioni di classe "C"
Sono divisioni costruite con materiali non combustibili approvati.
Non devono soddisfare né requisiti relativi al passaggio di fumo e fiamme né limitazioni relative all'aumento della temperatura.
Le fascette combustibili sono consentite purché soddisfino i requisiti di questo capitolo.
l materiale non combustibile è un materiale che non brucia né emette vapori infiammabili in quantità sufficiente per l'autoaccensione quando riscaldato a circa 750 ° C, determinato in conformità con il codice delle procedure di prova antincendio.
Divisioni di classe "A"
Sono divisioni formate da paratie e ponti che soddisfano i seguenti requisiti:
.1 sono costruite in acciaio o altro materiale equivalente;
.2 sono opportunamente irrigidite;
.3 sono isolate con materiali non combustibili approvati in modo tale che la temperatura media del lato non esposto all'incendio (test standard al forno), non aumenterà di oltre 140°C sopra la temperatura dell'ambiente di prova, né la temperatura, in qualsiasi punto, incluso qualsiasi giunto, aumenterà più di 180 °C sopra la temperatura originale, entro il tempo di seguito elencato:
. classe "A-60" 60 min.
classe "A-30" 30 min.
classe "A-15“ 15 min.
classe "A-0" 0 min.
.4 sono costruiti in modo da essere in grado di impedire il passaggio di fumo e fiamme fino alla fine della prova al fuoco standard di un'ora.
.5 l'Amministrazione ha richiesto una prova di un prototipo di paratia o ponte in conformità con il Codice delle procedure per le prove antincendio per garantire che soddisfi i requisiti di cui sopra per l'integrità e l'aumento della temperatura.
Divisioni di classe "B"
Sono quelle divisioni formate da paratie, ponti, soffitti o rivestimenti che:
.1 sono costruiti con materiali non combustibili approvati e tutti i materiali utilizzati per la costruzione e l'erezione delle divisioni di classe "B" sono non combustibili, con l'eccezione delle eventuali impiallacciature combustibili. Esse potranno essere consentite purché soddisfino agli altri requisiti del caso, trattati in questo capitolo;
.2 hanno una capacità di isolamento tale che la temperatura media del lato non esposto  (all'incendio / test ial forno) non aumenterà di oltre 140°C rispetto alla temperatura dell'ambiente di prova, né la temperatura in qualsiasi punto, incluso qualsiasi giunto, salirà di oltre 225 °C rispetto alla temperatura originale, entro il tempo indicato di seguito:
classe "B-15" 15 min.
classe "B-0" 0 min.
.3 sono costruiti in modo da poter impedire il passaggio della fiamma fino alla fine della prima mezz'ora della prova al fuoco standard.
L'amministrazione ha richiesto un test di una divisione prototipo in conformità con il codice delle procedure di prova antincendio per garantire che soddisfi i requisiti di cui sopra per l'integrità e l'aumento della temperatura.
Prova al forno
I campioni delle paratie o dei ponti, da sottoporre ad esame di conformità,  sono esposti in un forno di prova alle temperature corrispondenti alla curva della temperatura nel tempo standard relativa al metodo di prova specificato nel Codice delle procedure di prova al fuoco.
Esempi di curve dei test
Test curves
Struttura in lega di alluminio
L'isolamento dei componenti in lega di alluminio delle strutture di classe "A" o "B", deve essere tale che la temperatura del nucleo strutturale non superi i 200 °C al di sopra della temperatura ambiente in qualsiasi momento durante l'esposizione (prova al fuoco standard).
Valgono le stesse regole dei tempi di esposizione delle classi A e B.
Protezione delle strutture delle cisterne del carico da depressione e sovrappressione  
Le valvole di sfogo dei fluidi aeriformi”, funzionano in modo tale da mantenere la pressione nelle cisterne durante la movimentazione dei liquidi, sempre entro i limiti di progetto. Per una crude oil carrier, normalmente i limiti sono compresi fra +350 mm ca e -350 mm ca (sovrappressione/depressione).
 
  • Press-Vac: Il flusso di modesti volumi fluidi aeriformi causati da variazioni termiche nelle cisterne del carico è prevista attraverso valvole di pressione/vuoto; (vai a press vac per il gas inerte)
  • Mast riser: il passaggio di grandi volumi di fluidi aeriformi durante la caricazione, la discarica o eventuali operazioni di movimentazione zavorra, si compirà attraverso appositi sistemi appositamente dimensionati..
 
(fluidi aeriformi: vapori, aria, miscele di gas inerte)


5.3.4.2 Le disposizioni per lo sfiato dei vapori spostati dalle cisterne di carico
 
Durante le operazioni di carico e zavorramento devono essere conformi al punto 5.3 e alla regola 11.6 e devono essere costituite da una o più bretelle del montante o da un certo numero di prese d'aria ad alta velocità. La rete di alimentazione del gas inerte può essere utilizzata per tale sfiato..
Torna ai contenuti